Una pittura onirica e a tratti infantile traduce in composizioni surreali stati d’animo, visioni ad occhi aperti, frammenti di ricordi e di sogni. Gli elementi raffigurati, spesso tratti dal mondo naturale e dal quotidiano corredo di oggetti domestici, assumono sempre una valenza simbolica: ciascun oggetto rimanda alla sua funzione e la funzione risponde ad un bisogno privato.Disegno e pittura sostituiscono allora le parole di un discorso sul sé e sulle complesse, imprevedibili, relazioni con gli altri, plasmando percezioni e paure per costruire un piccolo mondo fantastico, dove non sono le leggi fisiche a dominare, ma quelle, più impalpabili e incoerenti, dell’ Emozione.

No more items